Tiglio

 

Tiglio

 

                                                                                                                Indietro

 

Viale alberato di tigli nel tratto nord di corso Padre LorenzoIl tiglio è la specie di gran lunga più rappresentata nel patrimonio arboreo cittadino. Diversi sono i viali alberati a tiglio, fra cui la parte est di via Saint Martin de Corléans, via XXVI febbraio, viale Conte Crotti, corso Battaglione, via Chaligne, viale Federico Chabod, corso Padre Lorenzo, via Xavier de Maistre, avenue Conseil des Commis, piazza Manzetti e la quasi totalità del Quartiere Cogne.
Inoltre, è da segnalare il parco della Rimembranza, all'ingresso superiore del Cimitero di Aosta, costituito prevalentemente da alberi di tiglio (se ne contano oltre 80), la cui piantumazione risale agli anni '50 del secolo scorso.

Dove ha spazio per crescere liberamente, il tiglio presenta una chioma tondeggiante molto imponente. La ramificazione, molto apprezzata anche d'inverno per la struttura che assume, è coperta da foglie di colore verde scuro superiormente e chiaro inferiormente; produce fiori bianco crema molto profumati, copiosamente utilizzati dalle api per la produzione del miele.
Tigli al Parco della RimembranzaIl suo legno, di colore chiaro, è molto apprezzato per lavori di intaglio e scultura.

È una pianta molto conosciuta, oltre che per la sua imponenza, la sua bellezza e la sua diffusione, anche per le numerose proprietà terapeutiche che vengono attribuite ai suoi fiori, utilizzati in particolare per la preparazione di infusi.

La pianta simbolo della città di Aosta è proprio un tiglio, quello di Sant'Orso, situato di fronte all'omonima collegiata, nel centro storico. Pianta monumentale per eccellenza, dal 1924 è considerata Monumento Nazionale. Quasi mezzo millennio di età, 147 cm di diametro, 460 cm di circonferenza, 17 metri di altezza, sono le caratteristiche che lo rendono unico in Valle d'Aosta e non solo.

           Giovani tigli in via CarrelTiglio in veste autunnale