Sofora

 

 

                                                                                                                Indietro

 

Sofora monumentale di Palazzo RegionaleLa sofora (sophora japonica), originaria del sud-est asiatico (introdotta in Europa verso la metà del XVIII secolo), fa parte della famiglia delle leguminose.
È caratterizzata da una chioma tondeggiante con rami contorti che le conferiscono un aspetto molto leggero, tant’è vero che è molto utilizzata come pianta ornamentale. In inverno quando mancano le foglie sembra una vera e propria scultura vivente.
I fiori, in primavera, sono formati da un grappolo biancastro molto profumato, mentre i frutti sono dei legumi allungati.


Come pianta da giardino, in particolare per piccoli spazi, è molto apprezzata anche la varietà pendula.Ramificazioni della sofora di Palazzo Regionale

 

 

In città la sophora è presente in via Guido Rey, al parco Grand Eyvia, al giardino alla confluenza fra di via C. Alessi con via M. Grivola e presso il Palazzo Regionale dove svetta un esemplare di quasi 150 anni di età, dichiarato monumentale in base alla Legge regionale n. 50/1990.