La Rotatoria Gialla

La Rotatoria Gialla

 
                                                                                                                    Indietro

Rotatoria vista da sud-ovestQuesta rotatoria è situata alla confluenza di via Monte Grivola, corso Battaglione Aosta, via Chambéry, viale Piccolo San Bernardo e viale Conte Crotti. Si tratta di un incrocio di notevole importanza, sito nella zona ovest della città, in cui confluiscono vie ad elevato tasso abitativo ed arterie di grande comunicazione.
Particolare della fioritura dell'isola centrale

Il nome di questa rotonda deriva dal fatto che è stato scelto un tipo di arredo di piante che, in prevalenza, presenta foglie e fiori di colore giallo.

A questo proposito, la pianta simbolo di questa rotatoria, con un esemplare posto proprio nel mezzo della stessa ed altri quattro nelle aiuole circostanti, è un maggiociondolo (laburnum anagyroides), nota per i suoi lunghi e vistosi grappoli di fiori di color giallo intenso, presenti a lungo sulla pianta nella stagione primaverile, da cui si generano in seguito veri e propri legumi.


Altre piante presenti nelle aiuole della rotatoria che presentano colorazioni gialle sono la ginestra (genista lydia), che forma uno stupendo tappeto continuo di questo colore durante la primavera, l'iperico (hypericum spp.), pianta rustica dalle proprietà anche medicali, il lauro (laurus nobilis), aromatica dai fiori gialli, e l'agrifoglio variegato (ilex aquifolium variegata) dalle caratteristiche foglie giallo-verdi presenti tutto l'anno sulla pianta.

Aiuola fiorita in un satellite della rotatoria
Inoltre, anche la fioritura con fiori annuali presenta tonalità gialle grazie, in particolare, a tageti (tagetes spp.), detti anche garofani d'India, e viole del pensiero (viola hybrida).

L'arredo verde della rotatoria è completato con tappeto erboso, rose, lavanda, rosmarino strisciante, cornus alba, lonicera pileata, philadelphus, viburnum tinus, weigelia.
Spiccano anche alcuni alberi di grandi dimensioni, in particolare una magnolia, un faggio e tre liquidambar.