Giardino di via Monte Grivola

 

Giardino di via Monte Grivola

 

                                                                                                                Indietro

 

Vista sul giardino in autunnoQuesto giardino è un piccolo angolo verde raccolto e tranquillo, situato alla confluenza fra via Monte Grivola e via Colonnello Alessi, nella zona ovest della città.

Nonostante le dimensioni ridotte, ospita al suo interno quattro alberi caratteristici, già di discrete dimensioni:

  • un faggio (fagus sylvatica), albero poco comune in Valle d'Aosta data la sua elevata esigenza di umidità atmosferica, ma spettacolare per la caratteristica corteccia liscia e per il fogliame che varia dal verde tenue in primavera-estate al giallo-arancio in autunno
  • una sofora (sophora japonica), dal portamento elegante, in primavera è carica di numerosissimi grappoli di fiori bianchi e gialli, che lasciano il posto in autunno a lunghi baccelli verdi che contengono i semi
  • un clerodendron (clerodendron trichotomum), piccolo albero originario della Cina e del Giappone; in piena estate, fino a inizio autunno, produce numerosissimi fiorellini bianchi, molto profumati; seguono poi bacche molto decorative, di colore blu-nero, sostenute da un calice rosa intenso a forma di stella, che permangono sulla pianta per mesi
  • un nocciolo rosso (corylus maxima purpurea), alberello dalla chioma tondeggiante, simile al nocciolo comune, ma dalle foglie rosso scuro; caratteristici sono i fiori maschili, gialli ed allungati, che compaiono già in inverno quando la pianta non ha ancora le foglie
 

Aspetto autunnale della sophoraAspetto autunnale del faggio

 

Clerodendron con le caratteristiche bacche

L’area è circondata sui due lati verso le strade da un’alta siepe di photinia “red robin”, che scherma adeguatamente il giardino da polveri e rumori.

All’interno, dedicate alla sosta, vi sono alcune panchine in legno e una fontanella di acqua potabile.
 
Verso l’angolo più distante dalla zona dedicata alla sosta, è presente anche un’area per cani di circa 20 metri quadrati, adeguatamente schermata da una siepe sempreverde.