Città Europea dello Sport 2017

 

Aosta è "CITTA' EUROPEA DELLO SPORT 2017”, premio indetto da ACES EUROPE, che dal 1999 è l’ente che si pone l’obiettivo di promuovere lo sport tra i cittadini dell'Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani, i disabili. Il Libro Bianco sullo Sport, documento che legifera sullo sport nell'Unione Europea, riconosce l'attività di ACES Europe che organizza la consegna dei premi al gala annuale al Parlamento europeo. Il riconoscimento ottenuto premia la città di Aosta e il tessuto sportivo locale, riconoscendo soprattutto la vocazione naturale di Aosta quale luogo privilegiato di sport, vero “carrefour sportivo”, nonché il percorso storico fatto di investimenti, collaborazioni, patrocini, eventi nei quali l’Amministrazione del capoluogo ha creduto nel tempo.

La nomina della città di Aosta a Città Europea dello Sport 2017 evidenzia la validità di politiche sportive, programmi e iniziative messe in atto, oltre al lavoro di rete che ha visto impegnati Comune, Regione, Università, Coni, Federazioni, Associazione sportive, enti di promozione, associazioni di volontariato e tanti altri soggetti del territorio che hanno partecipato alla redazione del Dossier di candidatura della città di Aosta.

Il 16 e 17 novembre 2016 la delegazione del Comune di Aosta si è recata al Gran Gala al Parlamento Europeo di Bruxelles per ritirare il riconoscimento ACES Europe di “Città Europea dello sport 2017”. I rappresentanti del Comune di Aosta, davanti alla platea composta dalle delegazioni di decine di città italiane ed europee, nonché dei membri ACES Europa e di numerosi europarlamentari, nel ricevere la Bandiera di Città europea dello Sport 2017, hanno evidenziato l’orgoglio della comunità aostana per il premio ricevuto, oltre che la grande opportunità di costruire ora collaborazioni concrete tra le città italiane ed europee insignite, per la valorizzazione dei territori nel nome dei più alti valori dello sport e dell’amicizia.

Nella logica di capitalizzare il riconoscimento ottenuto, il Comune di Aosta è ora impegnato nella ricerca di partner privati e nell’avvio di collaborazioni e sinergie sia a livello europeo che italiano, come testimoniato dalla lettera congiunta firmata dal Sindaco di Aosta e dai tre Sindaci delle altre città insignite dello stesso titolo, Pesaro, Vicenza e Cagliari, inviata all’Onorevole Luca Lotti, Sottosegretario con delega all'Editoria, all'Informazione e Comunicazione del Governo, e dalla lettera di intenti siglata lo scorso 8 novembre 2016 a Roma tra le stesse quattro città vincitrici, per l’attivazione di collaborazioni finalizzate ad una promozione coordinata a livello europeo e all’avvio di una cooperazione interistituzionale e multilivello con il  Governo centrale e il Coni Nazionale. L'ottenimento del premio ACES “Città europea dello Sport 2017” è stato possibile grazie alla sinergia e alla collaborazione dei diversi partner e realtà del territorio e la candidatura è stata sostenuta, tra gli altri, da un autorevole Comitato tecnico, dal CONI VdA, dall’Amministrazione regionale della Valle d’Aosta,  dall’Università della Valle d’Aosta, dal CIP Valle d’Aosta, dal Panathlon International.

AOSTA, CAGLIARI, PESARO E VICENZA “CITTA’ EUROPEE DELLO SPORT 2017” FIRMANO LETTERA DI INTENTI

Le delegazioni delle città di Aosta, Cagliari, Pesaro, Vicenza “Città Europee dello sport 2017”, l’8 novembre si sono ritrovate a Roma, nella sede del CONI, alla Cerimonia di consegna delle Benemerenze dello Sport europeo, alla presenza, tra gli altri, del Presidente del Coni Giovanni Malagò, del Vice-Presidente ANCI Paolo Perrone e del Presidente ACES Europe-MSP Italia Gian Francesco Lupattelli.  Nell’ambito di tale riconoscimento, in un clima di grande sinergia e collaborazione e a seguito di accordi intercorsi in queste settimane, è stata siglata una lettera di intenti tra le quattro città vincitrici del premio. Nella lettera le Amministrazioni, confermando il lavoro e l’impegno profuso negli anni nella valorizzazione dello Sport nelle rispettive città, hanno dato avvio ad una riflessione comune su come capitalizzare al meglio il riconoscimento ottenuto, valorizzandone i benefici in un’ottica di sviluppo locale.

A questo proposito “valutano di interesse strategico procedere congiuntamente – si legge nella lettera firmata dai rispettivi Sindaci - ponendo a comune denominatore le proprie esperienze ed eccellenze in ambito sportivo nella direzione di  programmi e progetti integrati volti alla messa a punto di circuiti turistico-sportivi nell’ambito della rete delle città vincitrici. Per dare forza alla realizzazione di attività condivise e per qualificarsi come Amministrazioni accomunate da una logica di network, Aosta, Cagliari, Pesaro e Vicenza, evidenziano l’esigenza di una cooperazione interistituzionale e multilivello che auspica il coinvolgimento del Governo centrale e del Coni Nazionale”.

Le quattro Amministrazioni, consapevoli di dover agire al meglio per il “benessere” delle proprie  comunità attraverso politiche territoriali innovative, hanno inoltre inviato una seconda lettera congiunta all’Onorevole Luca Lotti, Sottosegretario con delega all'Editoria, all'Informazione e Comunicazione del Governo, nella quale, ribadendo lo stesso impegno a fare rete a livello nazionale per una successiva promozione coordinata a livello europeo, hanno richiesto un incontro per “valutare le esigenze espresse al fine di  tracciare un percorso condiviso nell’ottica di una sperimentazione di progetti strategici attraverso nuovi modelli di cooperazione interistituzionale”. Le due lettere sono state siglate da Fulvio Centoz, Sindaco del Comune  di Aosta – Massimo Zedda, Sindaco del Comune di Cagliari – Matteo Ricci, Sindaco del Comune di Pesaro –  Achille Varlati - Sindaco del Comune di Vincenza.