LR 23 2010

Contributi economici di cui alla Legge Regionale 23/2010

(Capo III - Interventi a sostegno delle situazioni di difficoltà socio-economica)

 
Tipologia contributi
 
  • Contributi per l'inclusione sociale (art. 13), a favore di coloro che risultino sprovvisti di reddito o che comunque non dispongano di risorse finanziarie sufficienti a garantire il soddisfacimento dei bisogni fondamentali (minimo vitale);
  • Contributi straordinari (art. 14), a favore di coloro che, pur possedendo un reddito annuo lordo anche superiore al minimo vitale, versino in situazioni straordinarie e occasionali di grave bisogno;
  • Contributi straordinari per spese sanitarie (art. 15), per il parziale rimborso in casi di estrema gravità ed eccezionalità, di documentate spese per prestazioni sanitarie.
Beneficiari
  • - relativamente ai contributi  di cui all’art. 13: famiglie residenti nel territorio regionale che dispongono di una  situazione economica inferiore al minimo vitale annualmente rivalutato dalla Giunta Regionale;

     

    - relativamente ai contributi di cui all’art. 14:

    a) residenti nel territorio regionale che hanno sostenuto o devono sostenere spese, regolarmente documentate, che causano un disagio di particolare rilevanza sulla situazione economica del nucleo familiare;

    b) temporaneamente presenti nel territorio regionale, allorché si trovino in situazione di bisogno tale da esigere interventi non differibili e urgenti e non sia possibile indirizzarli ai corrispondenti servizi della Regione o dello Stato di appartenenza.

    Possono beneficiare dei contributi di cui al comma 1, lettera a), le famiglie il cui valore della situazione economica (ISEE), detratta la spesa straordinaria sostenuta o da sostenere, non superi l'importo stabilito annualmente con deliberazione della Giunta regionale.

    - relativamente ai contributi di cui all’art. 15: famiglie, residenti nel territorio regionale, per spese sanitarie documentate ed effettivamente rimaste a carico del richiedente, detratti eventuali rimborsi a carico di altri soggetti, esclusivamente per casi di estrema gravità ed eccezionalità e nel limite massimo dell'80 per cento della spesa sostenuta o da sostenere.

    Possono beneficiare dei contributi di cui al presente articolo le famiglie il cui valore della situazione economica (ISEE) detratta la spesa straordinaria sostenuta o da sostenere, non superi l'importo stabilito annualmente con deliberazione della Giunta regionale.

Presentazione domanda

Le persone ultrasessantacinquenni e residenti nel Comune di Aosta che intendono presentare domanda di contributo, devono rivolgersi presso lo Sportello sociale del Comune di Aosta, in Piazza Chanoux n. 1, oppure, se già seguiti da una Assistente Sociale Comunale, presso L'Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Aosta richiedendo un colloquio con la stessa.

Concessione ed erogazione

La concessione ed erogazione dei contributi economici saranno effettuate a cura dell'Amministrazione Regionale - Assessorato alla Sanità, Salute e Politiche Sociali.

Referente

Comune di Aosta

Assessorato alle Politiche Sociali

C.so Padre Lorenzo, 29

tel.: 0165/300200 - fax: 0165/361514

Normativa di riferimento

 

 

 

AVVISO TRASFERIMENTO COMPETENZE ASSEGNI DI CURA PER ASSISTENZA ALTERNATIVA ALL’ISTITUZIONALIZZAZIONE

 

Link

E' possibile scaricare Adobe Reader cliccando sull'icona sottostante.

lr 19 94