Aosta su due ruote

Bici turistiche

Si tratta di un servizio a gestione regionale, consistente nella locazione a finalità turistica di quattro biciclette di proprietà comunale. L’Office du Tourisme (sito alla Porta Pretoria) fornisce in locazione turistica le biciclette, posizionate in apposite rastrelliere sul territorio comunale, e si occupa della promozione del servizio. Il turista interessato al noleggio gratuito dovrà sottoscrivere specifica modulistica e ricevere quindi la chiave codificata che permette l’utilizzo del mezzo. Riceverà inoltre del materiale informativo sulla città (cartina, depliant ecc.) che lo guiderà nella visita delle principali attrattive e monumenti. Il servizio di prestito gratuito di biciclette turistiche è garantito nei periodi dal 1 aprile al 30 novembre durante gli orari di apertura del punto informativo.


Bike sharing

Denominato “C’entro in bici”, è un servizio, a gestione comunale, di noleggio gratuito di biciclette pubbliche (i dettagli QUI). Previa sottoscrizione del modello di adesione, e del versamento della cauzione prevista, l’utente può prelevare le biciclette meccanizzate, negli orari stabiliti, negli appositi stalli attrezzati. La dotazione attuale conta settantasei cicli, distribuiti su quattordici stalli dislocati sul territorio cittadino, di cui quattro provvisti di copertura per consentire l'utilizzo anche invernale del servizio. Scarica QUI la cartina dei parcheggi di attestamento e delle rastrelliere del bike sharing.

La sottoscrizione dell'adesione al servizio comporta l'accettazione del regolamento. I requisiti per usufruire del servizio sono i seguenti:

a) età superiore a 18 anni;
b) residenza in Valle d’Aosta, o domicilio nel Comune di Aosta;
c) in mancanza del requisito di cui al precedente punto, iscrizione ad un istituto scolastico del comune di Aosta e/o dimostrare di avere un rapporto professionale nel territorio.

Il servizio che utilizza il medesimo sistema tecnico è diffuso in gran parte d'Italia ed è pertanto possibile utilizzare la chiave in dotazione anche per noleggiare, senza costo aggiuntivo, le biciclette in altre città italiane (l’elenco è disponibile sul sito www.centroinbici.it).


Piste ciclabili

L’Amministrazione comunale ha costituito nel mese di ottobre 2013 un’apposita unità di Progetto con il compito di realizzare a livello progettuale la rete ciclabile e ciclopedonale cittadina, prevedendo la ricucitura e il completamento dei tratti esistenti e i collegamenti alle piste ciclabili intercomunali. La progettazione, in fase di ultimazione, tiene anche conto dell'integrazione multimodale degli spostamenti tramite i parcheggi cittadini e di interscambio e i servizi di mobilità alternativa (servizio di bike sharing “C’entro in bici”, futura mobilità elettrica, ecc…).

Gli obiettivi del progetto: incentivare la mobilità ciclabile in quanto modello di spostamento urbano che contribuisce a rendere il centro cittadino a misura di pedoni e ciclisti e maggiormente protetto dal traffico e dall’inquinamento veicolare, porre in maggiore sicurezza le diverse modalità di spostamento (veicoli, velocipedi, pedoni) tramite la separazione dei percorsi che attualmente, in diverse situazioni, si trovano forzatamente a coesistere sulle stesse vie cittadine.

Lo sviluppo futuro della mobilità ciclabile a discapito dell’utilizzo dell’auto contribuirà inoltre alla scorrevolezza della circolazione stradale, all’alleggerimento del carico veicolare, alla riduzione dell’inquinamento ambientale, a rendere maggiormente vivibile la città.

La realizzazione della rete ciclabile prevede tre fasi di intervento a corto, medio e lungo termine; i primi tracciati potranno essere concretamente realizzati già a partire dal 2016 tramite il possibile reperimento di fondi comunitari, in quanto il progetto è stato inserito nella programmazione regionale FESR 2014-2020.