Pozzo ArcoAugusto

Pozzo Piazza Arco di Augusto

 
 
Pozzo ArcoAugustoIl pozzo è situato in via antica vetreria ad ovest della scuola elementare di piazza arco d'Augusto.
Si trova all'interno di un'area di forma rettangolare allungata, a quota altimetrica inferiore alla strada. L'area è delimitata verso est dall'edificio suddetto e da una recinzione metallica per una parte di questo lato e sugli altri tre lati. L'accesso all'area avviene tramite un cancello pedonale posto sulla strada.
Il pozzo raggiunge una profondità di circa 50 m.

La struttura è composta da una parte al piano terra costituita dal vano scala per l'accesso all'avampozzo e la cabina elettrica, di dimensioni interne 1,35 x 2,65 m, che contiene il quadro elettrico, il quadro del sistema di telecontrollo. Tale sistema permette di tenere sotto osservazione il livello della falda, la pressione e la portata in uscita dal pozzo ed intervenire, con la chiusura e l'apertura di due valvole con attuatore, sulla tubazione di mandata in rete e sullo scarico. L'avampozzo è completamente interrato, ha forma circolare di diametro F 4,50 m e l'altezza interna è di 3,24 m, l'accesso avviene transitando nel vano scala già citato.
Una botola circolare, di diametro interno F 0,98 m, munita di chiusura in ferro verniciato, ricavata sulla soletta di copertura, permette le eventuali estrazioni delle tubazioni e della pompa sommersa.

Il pozzo ha un diametro di mm 350, nel suo interno trovano collocazione la tubazione di diametro 125 mm, la pompa sommersa in grado di erogare una portata di circa 32 l/s con una prevalenza di 100 m, e il sondino per la misurazione del livello di falda, collegato al sistema di telecontrollo.
Sulla tubazione di mandata alla rete cittadina, del diametro di mm 125, oltre alla valvola di non ritorno, sono installati un trasduttore di pressione, una valvola a farfalla con attuatore e un misuratore elettromagnetico di portata, tutti collegati al sistema di telecontrollo. Dalla tubazione di mandata in rete viene derivata la tubazione per il prelievo per l'analisi mensile della potabilità e lo scarico, comandato da una saracinesca telecomandata, di diametro 125 mm, verso la rete fognaria.
Il ricambio d'aria avviene tramite la botola posta sulla soletta.

Attualmente il pozzo è regolarmente funzionante ed utilizzato per l'alimentazione della rete idrica cittadina ed è stato oggetto di intervento di ristrutturazione nell'anno 2000.