politica ambientale certificata

politica ambientale certificata
politica ambientale certificata
Una politica ambientale "certificata"
Modalità di gestione e azioni per la qualità del territorio

Abbiamo già parlato di "certificazione ambientale" in un precedente numero di Aosta Informa ripromettendoci di tornare sull'argomento con ulteriori approfondimenti. Con questo breve contributo intendiamo spiegarvi cosa significhi essere "certificati, in conformità alla norma UNI EN ISO 14001:2004. Implementare un "Sistema di Gestione Ambientale" significa realizzare un'impostazione gestionale complessiva delle tematiche ambientali che consenta a qualunque organizzazione di affrontarle in modo globale, sistematico, coerente, integrato e nell'ottica del miglioramento continuo delle proprie prestazioni ambientali.
La prima fase di lavoro ha visto il Comune di Aosta impegnato nella stesura di una sorta di rapporto sullo stato dell'ambiente, in grado di evidenziare i problemi più urgenti e descrivere le attività ambientali direttamente gestite e/o controllate all'interno del proprio territorio.
A seguito di tale studio è stata poi formulata una Politica Ambientale" in base alla quale l'Amministrazione si impegna a prevenire e ridurre i problemi ambientali indicando specifici obiettivi ed individuando le azioni concrete di intervento sulla base di distinti programmi ambientali.politica ambientale certificata
La riduzione e la prevenzione dell'inquinamento sono un impegno imprescindibile per il soddisfacimento degli obiettivi della Politica Ambientale. L'adozione nell'Amministrazione comunale aostana di un Sistema di Gestione Ambientale ha comportato pertanto la redazione di regole che possono essere suddivise in due gruppi: le procedure di sistema e le procedure di gestione dei singoli servizi.
Del primo gruppo fanno parte la regolamentazione delle attività di carattere generale, che definiscono il metodo di operare nell'Amministrazione nel tenere sotto osservazione l'evoluzione dell'ambiente, nel rispettare le prescrizioni normative, nel definire ed attuare obiettivi e programmi, nel dotarsi di piani in materia di formazione ed addestramento del personale, nel promuovere iniziative di comunicazione ed informazione della cittadinanza.
Appartengono al secondo gruppo invece le procedure che fanno riferimento ai singoli servizi. Per la precisione riguardano la procedura di gestione (ambientale) del servizio acquedotto, del servizio fognatura, dei servizi di igiene urbana, del verde pubblico, dei piani per l'emergenza, degli stabili comunali. Tali documenti hanno l'obiettivo di rendere espliciti responsabilità e comportamenti e di monitorarne attentamente i risultati al fine di impostare i conseguenti piani di investimento ambientale. Tra questi ultimi vanno segnalati quelli che riguardano il potenziamento delle reti idriche e fognarie, il miglioramento della gestione dei rifiuti, la promozione della mobilità sostenibile, al fine di ridurre l'inquinamento atmosferico, il potenziamento delle piste ciclabili, il miglioramento della viabilità e della fluidità del traffico, gli interventi a difesa del suolo e di qualificazione del verde. Tali programmi riguardano tutta l'Amministrazione nelle sue diverse articolazioni organizzative, a testimonianza del fatto che l'ambiente non è competenza di un unico ufficio ma costituisce patrimonio comune da conservare e migliorare.


Da marzo il "porta a porta" in tutta la città

Prosegue con regolarità l'estensione del servizio di raccolta dei rifiuti "porta a porta": entro la fine del mese di marzo, anche la zona ovest della città (Quartiere Cogne e Quartiere Saint Martin) sarà coinvolta dai nuovi servizi, che così interesseranno circa il 90% degli abitanti. Uniche escluse rimangono ancora le frazioni collinari. Dopo gli incontri pubblici di informazione svolti in gennaio, nelle prossime settimane comincerà la distribuzione, da parte della soc. Quendoz S.r.l., dei materiali necessari per eseguire correttamente la raccolta dei rifiuti. I risultati finora raggiunti nelle altre zone, in termine di percentuale di raccolta differenziata, fanno preludere al superamento entro quest'anno della soglia del 45%. Per informazioni sul servizio è attivo il numero verde 800-116-661.

Marco Framarin