ott06-pag07

ott06-pag07
Una campagna informativa per il tempio crematorio
Novità anche in materia di tombe di famiglia

"Lascia che sia l'amore a custodire il ricordo. Non la terra".
È questa la frase scelta per la campagna informativa promossa da Comune, Azienda Pubblici Servizi e Consiglio Permanente degli Enti Locali in merito al tempio crematorio del Cimitero di Aosta. Una iniziativa che, utilizzando più tipi di media (manifesti, dépliant, inserzioni pubblicitarie su giornali locali e spot radiofonici), mira ad offrire alla comunità valdostana tutte le informazioni relative ad un servizio sino a quest'anno non disponibile nella nostra regione.
Una volontà di comunicare che nasce anche dai dati riguardanti l'attività del tempio, entrato in funzione nello scorso mese di marzo. Da allora al 31 agosto 2006, 225 sono infatti state le cremazioni complessivamente effettuate al cimitero di Aosta (85 di salme, 134 su resti mortali e 6 su resti ossei). Dati che mettono in luce una propensione crescente per questa scelta, dal momento che i valdostani cremati sono stati nel 1998 quarantasette e da allora il numero è aumentato ogni anno. Una tendenza sicuramente riconducibile anche al fatto che la cremazione è consentita dalla religione cattolica e da molte altre confessioni.ott06-pag07

Il tempio del Cimitero di Aosta è gestito dall'Azienda Pubblici Servizi. In merito, va sottolineato che, a seguito di un accordo fra tutti i Comuni valdostani (siglato tra il Consiglio Permanente degli Enti Locali e l'Amministrazione comunale di Aosta), è previsto un abbattimento delle tariffe per gli utenti valdostani.
Per il 2006, per la cremazione delle salme per i residenti in vita in Valle, il costo massimo ammonta a 259,31 Euro (Iva inclusa), mentre per i non residenti nella regione è di 518,60 Euro. Relativamente, invece, alla cremazione dei resti derivanti da estumulazioni ed esumazioni ordinarie, per quelli dei cimiteri della Valle d'Aosta la tariffa è di 103,72 Euro (se provenienti dall'esterno della regione, invece, verrà richiesto il pagamento di 414,89 Euro).

Per manifestare la volontà di essere cremati è possibile, rispettivamente, affidare verbalmente la propria volontà al familiare, iscriversi ad un'associazione per la cremazione (Socrem), oppure farne oggetto di una disposizione testamentaria specifica.
Se la volontà viene espressa dai familiari, occorre presentare la domanda, sottoscritta dal coniuge o dai parenti più prossimi, al Comune di decesso, o di residenza. L'iscrizione a una Socrem richiede il versamento di una quota. Per informazioni sulle procedure di carattere amministrativo, l'Ufficio di Stato Civile del Comune di Aosta può essere contattato ai numeri telefonici 0165 300498, 300566 o 300421. Gli uffici A.P.S. del tempio crematorio sono invece a disposizione (al numero 0165 553878) per ragguagli di natura tecnico-gestionale. L'orario di apertura al pubblico va dalle 8 alle 12 e dalle 14 alle 17, dal lunedì al venerdì, nonché dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 16 il sabato.
Sempre in materia di Servizi cimiteriali, sono poi da segnalare alcune innovazioni riguardanti le tombe di famiglia. Infatti, a seguito dell'approvazione di un'apposita deliberazione della Giunta comunale (la n. 226 dello scorso 30 giugno), è stata prevista l'opportunità, per gli utenti interessati, di rateizzare la tariffa relativa alla concessione delle aree, all'interno del cimitero di Aosta, da destinare alla costruzione delle tombe.
Le soluzioni a disposizione dell'utente diventano, pertanto, due: il pagamento della tariffa in un'unica soluzione, o la sua rateizzazione (con il versamento dilazionato in dodici mesi, mediante due rate, oppure in ventidue mesi, con cinque rate). Inoltre, un precedente atto deliberativo del Consiglio comunale (il n. 75 del 31 maggio 2006), aveva esteso ai non residenti nel Comune di Aosta la possibilità di richiedere l'assegnazione delle aree di costruzione, consentendo inoltre la co-intestazione delle stesse a più famiglie, in ragione del consistente numero di loculi realizzabile grazie alla considerevole ampiezza dei lotti di terreno.
Si ricorda che, attualmente, sono ancora disponibili diciassette lotti da assegnare nell'anno in corso ed altrettanti verranno attribuiti ad ultimazione dei lavori di ampliamento del cimitero (prevista nel 2007).
Anche in questo caso, per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi all'Ufficio Stato Civile del Comune di Aosta.


Christian Diémoz