ott05-pag12

ott05-pag12
"Locazione assistita" al via
Il Comune ha emanato il bando per il reperimento di alloggi


di Christian Diémoz


Nell'intento di offrire un aiuto a quanti vivono difficoltà nel reperire una soluzione abitativa stabile, il Comune di Aosta ha provveduto ad istituire, nello scorso novembre, il Servizio locazioni. L'obiettivo che l'Amministrazione si prefigge di raggiungere attraverso tale ufficio è, in prevalenza, l'allentamento della tensione abitativa nella Città di Aosta, procedendo, in particolare attraverso la cosiddetta "Locazione Assistita", ad assumere direttamente in locazione, da privati, unità immobiliari adibite a civile abitazione, da concedere in uso a nuclei familiari, residenti in Aosta, in possesso dei requisiti per l'accesso all'ERP e con una sistemazione precaria.
Al fine di consentire il concreto avvio dell'iniziativa, il Comune ha emanato, nelle scorse settimane, un apposito bando, finalizzato all'individuazione degli alloggi da destinare a tale utilizzo e che stabilisce inoltre con esattezza le modalità di accesso al servizio. Al riguardo, va detto che alla "Locazione assistita" potranno essere ammessi i singoli con minori conviventi a carico e i nuclei che comprendano degli anziani ultrasessantacinquenni o dei portatori di handicap gravi (ai sensi della legge n. 388 del 2000), impossibilitati ad affacciarsi al mercato privato.ott05-pag12
Per quanto riguarda le caratteristiche degli stabili, l'Amministrazione è alla ricerca di alloggi (preferibilmente in stabili con ascensore e, comunque, privi di barriere architettoniche): situati nel Comune di Aosta, destinati a civile abitazione, dotati di impianti conformi alle normative, muniti di riscaldamento, adeguati agli standards edilizi ed urbanistici vigenti, non interessati da abusi non sanati o non condonati, in buono stato di conservazione (che non necessitino, cioè, di manutenzione per poter essere utilizzati) e immediatamente disponibili e liberi da persone o cose. Non potranno essere presi in considerazione gli immobili per cui i proprietari abbiano già beneficiato delle agevolazioni della legge regionale n. 5 del 2003 ("Incentivi per la realizzazione di interventi di edilizia abitativa convenzionata).
Una volta individuate le unità abitative, il contratto di locazione (che avrà la durata di tre anni, rinnovabile per altri due) verrà stipulato direttamente tra il proprietario e l'Amministrazione. Il canone da corrispondere al proprietario sarà definito dall'Ufficio patrimonio del Comune, sulla base del valore unitario medio mensile al metro quadrato lordo, corretto da alcuni fattori (come la microzona di appartenenza, il piano, l'età e la qualità dello stabile). Il canone verrà versato con cadenza annuale anticipata. In caso di mancata o ritardata riconsegna dell'immobile, da parte dell'inquilino, alla scadenza del contratto, al proprietario verrà corrisposta un'indennità di occupazione. Saranno inoltre risarciti eventuali danni subiti dall'unità immobiliare.
Chi possedesse un alloggio rispondente alle caratteristiche sancite dal bando e fosse interessato a aderire alla proposta, dovrà far pervenire la propria offerta entro il 30 giugno 2006. La documentazione da allegare alla domanda è indicata sul bando. Le proposte (che non avranno carattere impegnativo né per chi le depositerà, né per l'Amministrazione) dovranno essere inviate a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all'Ufficio Patrimonio, o consegnate a mano alla segreteria del settore Edilizia - Urbanistica. Per ulteriori informazioni, è possibile rivolgersi al numero telefonico 0165 300432.

Aperte le adesioni ai mercatini di Natale

Dal 3 ottobre, sino all'11 novembre, il Servizio commercio del Comune di Aosta (via Carrel, 19) raccoglie le adesioni alla mostra-mercato di Natale, proposta dall'Assessorato alle Attività produttive in vista delle festività di fine anno. La manifestazione è in calendario venerdì 8, sabato 10 e 17 dicembre prossimi, sotto i portici dell'Hôtel de Ville, in piazza Chanoux e via Xavier de Maistre. In ognuna delle tre giornate, la mostra-mercato resterà aperta dalle 10.30 alle 22.30. Possono partecipare i professionisti del commercio, ma l'assegnazione dei posti è prioritaria a favore di coloro che non esercitano l'attività commerciale in modo professionale, ma vendono beni ai consumatori in via sporadica ed occasionale e realizzano opere del proprio ingegno. L'allestimento degli spazi è a carico degli operatori, così come il canone per l'occupazione del suolo pubblico.
I moduli per la richiesta di partecipazione possono anche essere scaricati dalla sezione "Info Servizi" nel pulsante "generale".