ott04-pag07

ott04-pag07
Aosta inaugura la stagione culturale
Teatro, letteratura e opera lirica nel cartellone autunnale

di Laura Riello

Cott04-pag07ome ogni anno, è affidata alla rassegna per i giovanissimi "Enfanthéâtre" l'apertura degli eventi della stagione 2004/2005 proposta dall'amministrazione comunale.
Giunto alla dodicesima edizione, il cartellone di spettacoli teatrali pensati per divertire un pubblico di giovanissimi - dai tre agli otto anni - presenta in diciotto spettacoli, dal 9 ottobre al 12 marzo 2005, una variegata compagine di compagnie teatrali provenienti da tutta Italia, dalla Francia, nonché autoctone.
Alla rassegna, finanziata dal Comune e dal contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo, è abbinata la nona edizione del Festival Internazionale di Teatro per ragazzi "Città di Aosta", composta da una giuria sorteggiata di piccoli spettatori che ogni anno manifesta il proprio gradimento premiando la migliore pièce della stagione.
Nel segno della continuità anche le "10 pagine per 10 musiche", iniziativa letteraria solitamente nella Biblioteca di V.le Europa, ma che quest'anno, per via dei lavori di ristrutturazione dell'edificio, potrebbe cambiare sede trasferendosi nel Salone del CCS Cogne di corso Battaglione.
Realizzata con la collaborazione di "Envers Teatro", l'iniziativa coinvolge gli studenti delle Scuole Medie Superiori di Aosta per stimolarne l'interesse alla lettura e all'ascolto della musica di qualità. Nelle serate del 26 ottobre, 3, 9 e 16 novembre, la platea sarà chiamata ad assistere ad una singolare gara fra studenti che si sfideranno a colpi di pagine letterarie da loro scelte (romanzi, poesia, teatro, articoli) e a suon di musiche abbinate alle pagine. Cospicui i premi per i vincitori, da 200 a 500 euro in buoni spendibili in libri o CD musicali, messi a disposizione dal Comune di Aosta per il gruppo finalista, dall'Alliance Française per la pagina di letteratura francese più gradita e dal Consiglio Regionale valdostano per il 2° e 3° classificato e per molte altre pagine scelte e apprezzate.
Anche l'opera lirica trova spazio nella saison aostana con due rappresentazioni, al Théâtre de la Ville, a cura dell'Orchestra Filarmonica Italiana, nata nel 1988 e diretta dal Maestro Alessandro Arigoni. Gli amanti e i conoscitori del teatro lirico avranno modo di assistere il 21 ottobre, al melodramma buffo in due atti di Gioacchino Rossini, Il Barbiere di Siviglia; mentre il secondo appuntamento è per il 18 novembre con La Bohème di Giacomo Puccini.
Novità assoluta nella nuova programmazione culturale, la rassegna letteraria "Il vizio di leggere", nel periodo che va da fine ottobre ad inizio dicembre. Un ciclo di sei appuntamenti tematici, curati dall'Associazione di Progettazione Culturale Solal, offrirà stimoli per la lettura, dando l'occasione a personaggi del mondo letterario, politico e scientifico di presentare al pubblico testi e relativi autori, documentandone esperienze di vita e di scrittura e confrontando modelli stilistici e contenuti per valorizzare, interagendo con il lettore, la produzione letteraria contemporanea.
Un autunno che offre una panoramica per l'ingegno di bimbi, giovani ed adulti, con eventi che intendono stimolare una riflessione tra passato e presente, tra immaginario, realtà e rappresentazione.
L'inverno continuerà nel segno, alla scoperta delle tendenze creative emergenti, al rincorrersi delle visioni e delle impressioni sceniche suggerite dal teatro contemporaneo nella sesta edizione della rassegna "Lo Scenario Sensibile".


Ritornano i corsi comunali di musica

Anche per l'anno scolastico 2004/5, l'Assessorato alle Politiche culturali promuove i Corsi comunali di musica. Attraverso tale iniziativa, l'Amministrazione intende promuovere sul proprio territorio lo studio della musica amatoriale, fornendo ai cittadini interessati un serio e qualificato insegnamento.
I corsi sono tenuti da insegnanti diplomati in conservatorio e hanno una durata triennale. Le lezioni si articolano su nove mesi, da ottobre a giugno, in orari serali e pomeridiani da concordare con i singoli allievi, in modo da non interferire con gli impegni scolastici o lavorativi. Sono previsti due incontri alla settimana, per un totale di due ore e mezza: uno collettivo di teoria e solfeggio, suddiviso in base all'età; l'altro, individuale, di esercitazione con lo strumento.
Per il primo anno, l'Amministrazione metterà a disposizione gratuitamente, fino ad esaurimento delle scorte, gli strumenti musicali a fiato, che potranno essere utilizzati anche a casa per le esercitazioni. Oltre a teoria, solfeggio e dettato musicale, obbligatori per tutti, verranno attivati i corsi "principali" (basso elettrico, contrabbasso a corda, corno, flauto, clarinetto, oboe, fagotto, tromba, trombone, saxofono, basso tuba, eufonio e percussioni), "di avvicinamento alla musica" (specifici per l'infanzia) e "sperimentali" (chitarra jazz, musica di insieme jazz e big band).
Le quote di partecipazione a carico degli utenti variano a seconda del corso scelto. Differenziati sono anche i requisiti per iscriversi, sulla base del ciclo cui si intende partecipare. Per ottenere informazioni più dettagliate in merito, è possibile contattare la segreteria dei corsi, al numero 0165 35622, dalle 14.30 alle 17.30, dal lunedì al venerdì.