opere pubbliche aprile 2007

opere pubbliche aprile 2007

Le opere pubbliche in corso e di prossimo avvio

In evidenza gli stabili di via Brocherel, di via Voison e l'ex macello civico

La consueta "panoramica" sulle opere pubbliche seguite dal Comune di Aosta si apre con uno sguardo al cantiere dell'ex Macello civico, in viale Garibaldi. Proseguono infatti, con i primi interventi di intonacatura, i lavori relativi alla costruzione della "Cittadella dei giovani". L'opera è inserita nell'ambito del programma transfrontaliero Interreg IIIA, poiché vede Aosta e la città francese di Albertville impegnate nella realizzazione, su entrambi i territori, di strutture per la gioventù. Il finanziamento complessivo ammonta ad oltre 2 milioni e 800mila Euro, di cui più di 2 milioni e 200mila relativi ai lavori aostani. Nell'ex macello - dalla superficie complessiva di 1380 metri quadrati - sorgerà così un centro di aggregazione nel quale i giovani animati da aspirazioni artistiche potranno trovare sale per la produzione, per l'organizzazione di spettacoli e mostre, per lo opere pubbliche aprile 2007svolgimento di manifestazioni e di scambi culturali con le realtà straniere. Inoltre, la "Cittadella dei giovani" accoglierà laboratori per la sperimentazione teatrale e musicale e destinati alle arti plastiche e figurative.
Proseguono poi i lavori relativi al centro polivalente socio-sanitario nell'area tra via Brocherel, corso Ivrea e via Monte Emilius. In questo caso, è prevista la costruzione di tre fabbricati, collegati tra loro. Nella superficie a disposizione (di oltre quattromilaottocento metri quadrati), troveranno spazio un asilo nido per cinquanta bambini, una comunità di trenta alloggi per anziani e disabili, un centro diurno di assistenza, nonché un presidio socio-sanitario. La conclusione dell'intervento è prevista per l'autunno del 2008.
Tra i lavori prossimamente al via, si segnalano inoltre gli interventi di costruzione delle sedi dei distaccamenti dei Vigili del fuoco volontari di Signayes, in località Clou, e di Saint-Martin-de-Corléans, a Pléod. Il primo stabile offrirà un'autorimessa di circa sessanta metri quadrati, una sala riunioni, dei locali di servizio, ed un parcheggio esterno.
Lo stanziamento è di 321.000 Euro, con centocinquanta giorni a disposizione dell'impresa aggiudicataria per la sua realizzazione.
La sede dei volontari di Pléod, invece, verrà realizzata lungo la strada che collega Aosta alla frazione e consisterà in un edificio seminterrato. Al suo interno, un garage di settantaquattro metri quadrati, una sala riunioni di trentasette, due spogliatoi (uno dimensionato per ventidue armadietti e l'altro, per eventuale opere pubbliche aprile 2007personale femminile, per sei) e i servizi. All'esterno, un piazzale di manovra (con quattro posti auto) sarà sul fronte dell'edificio, mentre un secondo parcheggio si troverà sul fianco.
Per quanto riguarda i lavori in programma per il futuro, è poi da sottolineare l'acquisto, deliberato di recente dalla Giunta, dello stabile situato lungo il tratto di via Voison che si immette in corso Lancieri. Questa acquisizione (che comporterà una spesa di seicentomila Euro) deriva dalla volontà di procedere all'abbattimento dell'edificio, al fine di consentire un miglioramento della viabilità nella zona, dal momento che il maggior spazio a disposizione permetterà di inserire una rotonda al centro dell'incrocio tra via Voison e via Paravera. Infine, nel quadro degli interventi di prossima conclusione, va evidenziata la ristrutturazione della latteria di Neyves, a Porossan. Lo stabile è stato ristrutturato, adibendolo a centro polifunzionale per le attività del villaggio, dotato di una sala riunioni (nell'interrato) e di un ufficio (a piano terra). All'esterno, sono stati costruiti un parcheggio di una dozzina di posti, una bretella di collegamento alla strada per Chiou, oltre ad operare il recupero conservativo dell'esistente fontanile.


Christian Diémoz