lug06-pag16

lug06-pag16
lug06-pag16
Dalla parte delle donne
È operativo un servizio di orientamento curato da volontarie latino-americane

Uno sportello per tendere una mano alle donne straniere, è il nuovo servizio inaugurato il 25 maggio scorso dall'Associazione Donne Latino-Americane della Valle d'Aosta UNIENDO RAICES, con il patrocinio del Centro di Servizio per il Volontariato di Aosta. Fra i convenuti all'inaugurazione, che ha visto la partecipazione di un grande numero di invitati, oltre alle autorità che a vario titolo hanno partecipato all'evento, si è rilevata la significativa presenza di un buon numero di donne provenienti da diversi Paesi, che sono le naturali destinatarie del servizio, e di tanti amici dell'associazione, a testimonianza del buon operato della stessa e del favore e sostegno che incontra presso la popolazione valdostana.
"Sportello Donna" è un servizio di volontariato inserito nell'ambito delle iniziative dell'associazione quale strumento di conoscenza e di mediazione tra la cultura italiana e la cultura latino americana. È garantito da donne d'origine latina con vissute esperienze personali, preparate - grazie alla formazione interna continua - e con gran conoscenza del territorio valdostano - scuole, servizi, enti pubblici e privati -, della legge sull'immigrazione e delle varie questioni burocratiche e amministrative che un cittadino straniero si trova ad affrontare nel quotidiano.
"Sportello Donna" è diretto alle donne, bambini e famiglie straniere presenti sul territorio valdostano, residenti e non, ed è disponibile alla collaborazione con i diversi servizi ed Enti pubblici e privati, e si propone di offrire accoglienza, ascolto, informazioni, orientamento, accompagnamento e sostegno; in particolare, per i bambini e ragazzi delle scuole materna, elementare e media di origine latino-americana è stato attivato un servizio di mediazione interculturale e di sostegno scolastico, che si concretizzerà in attività del dopo-scuola. "Sportello Donna" è una iniziativa in rete con vari servizi ed Enti pubblici e privati, con l'obiettivo di creare un collegamento e di offrire la possibilità di un coinvolgimento più ampio delle istituzioni chiamate a soddisfare le richieste poste dalle famiglie extracomunitarie.
Il Servizio è nato a seguito di un'accurata analisi della realtà dell'immigrazione in Valle d'Aosta e dalla consapevolezza che le donne, molto spesso, per svariati motivi non riescono ad avere accesso a tutte le informazioni che potrebbero essere loro utili per superare i problemi grandi o piccoli che la vita in un altro paese comporta. Di qui, la scelta di operare per agevolare l'integrazione sociale ed economica e per offrire alle donne straniere gli strumenti per un inserimento armonico nella realtà valdostana. lug06-pag16
In particolare, è risultato evidente che una categoria particolare di donne che lavorano nella regione, le cosiddette "badanti", incontra particolari problemi sia nel reperire notizie e aggiornamenti in merito alla legislazione e ai processi conoscitivi per migliorare la propria situazione; sia nel trovare punti di riferimento significativi e momenti di confronto importanti, per trovare un sostegno valido anche dal punto di vista umano, oltre che professionale. L' attenzione posta nei confronti delle donne che esercitano questa tipologia di lavoro è parsa oltretutto tanto più opportuna quando si consideri che il numero delle stesse è andato aumentando costantemente nel corso degli ultimi anni, e che a loro viene riservata dai governi una consistente parte delle quote d'ingresso dei vari decreti promulgati periodicamente.
Il servizio curato dall'Associazione Donne Latino-Americane della Valle d'Aosta Uniendo Raices è aperto il martedì e il giovedì dalle 10 alle 12 e dalle 14 dalle 17, presso il Centro di Servizio per il Volontariato in via Xavier de Maistre, 19 - Aosta.
Le operatrici possono essere contattate anche via telefono al n° 800.903579, nel
l'orario di apertura o ancora all'indirizzo e-mail: uniendoraices@hotmail.com

a cura del Centro Informagiovani