lug06-pag10

lug06-pag10
lug06-pag10
Una calda stagione di spettacoli
Musica, ballo e sport nell'estate aostana

Sono la musica, il ballo e la tradizione il filo conduttore dell'estate aostana targata 2006. È un mix di appuntamenti consolidati e di iniziative nuove. Di consuetudine si può parlare per eventi come "Aosta Classica" e "Strade del Cinema", che dagli anni '90 hanno saputo consolidarsi e ritagliarsi uno spazio tutto loro. Torna anche "Aosta Blues Festival", con i suoi ritmi di oltre oceano e personaggi come Aida lug06-pag10Cooper. Altre manifestazioni sono nuove, come la "Settimana da S... Ballo", nome curioso scelto per identificare sette giorni dedicati alla danza, oppure la due giorni che porterà in piazza la fisarmonica.

Un mese di musica colta
A dare il "la", il 4 luglio, sarà Aosta Classica, che terrà compagnia a turisti e residenti fino al 3 agosto. L'esordio sarà affidato alla consolidata collaborazione con lo Zephyr International Chamber Music Course and Festival, che da Courmayeur, sede dei suoi corsi, scenderà in città per il concerto inaugurale. Da dieci anni, "Aosta Classica" porta in Valle l'Orchestra Giovanile Italiana, impegnata nello stage estivo. Edizione dopo edizione, la manifestazione si è arricchita di appuntamenti. lug06-pag10
Quest'anno l'architettura dell'evento sarà quella ormai collaudata: oltre allo stage dell'orchestra giovanile italiana, ci sarà lo stage di percussioni, la programmazione di musica contemporanea e di musica popolare del '900, oltre ai progetti dedicati agli artisti valdostani. Non mancherà il nome conosciuto dal grande pubblico, Ivano Fossati, che il 25 luglio proporrà una serata di "L'Arcangelo Tour".
L'Orchestra Giovanile Italiana esordirà il 6 luglio, con una serie di esibizioni che si concluderanno il 12. Quasi tutti i concerti serali sono programmati ad Aosta, ma non mancheranno le "trasferte" in altri comuni. Il concerto sinfonico è programmato alla tensostruttura del Teatro Romano per il 20 luglio. Il programma è di sicuro interesse: l'Ouverture delle Nozze di Figaro di Mozart, il primo concerto per pianoforte e orchestra di Brahms e la settima sinfonia di Beethoven.
È l'«alegria» brasiliana il tema dello sezione dedicata alle percussioni. Non solo stage, ma concerti, iniziative serali e danza afro
brasiliana.lug06-pag10
La sezione "Spazio Contemporaneo" sarà dedicata a Dimitrij Sostakovic,
nel centenario della sua nascita.
Il repertorio di musica da camera dell'artista russo sarà eseguita
da Sinfonica, l'orchestra¿¿
della Fondazione Istituto Musicale della Valle d'Aosta, e dal Trio Florentia.
L'Altro Novecento sarà dedicato alle orchestre meticce, che miscelano musica occidentale e mediterranea. Aosta Classica è organizzata da "Opere Buffe", con il patrocinio del Comune e della Fondazione Crt.

Le sette note accompagnano la celluloide
Il 3 agosto ci sarà l'ormai tradizionale "staffetta" con Strade del Cinema. La manifestazione organizzata dall'omonima associazione è cominciata in realtà ma alcuni mesi, con conferenze stampa e selezioni ad Aosta, Liegi e Firenze. La quinta edizione è nel segno del consolidamento e della novità. Obiettivo: inserire la manifestazione in una rete europea di enti e istituzioni culturali, proponendo "Strade del Cinema" come motore della circolazione dei giovani artisti europei. Un'idea che si è rivelata vincente, considerando il gran numero di persone che si sono proposte nelle varie selezioni curate dagli organizzatori. Il connubio tra pellicole mute e musicazione dal vivo diventa così un importante strumento per la riscoperta, anche da parte del grande pubblico, di un immortale patrimonio cinematografico internazionale. Oltre al concorso e agli stage, sarà riproposta la formula della lug06-pag10retrospettiva, dopo il successo della prima iniziativa dedicata a Charlie Chaplin. Quest'anno la scelta è caduta su Harol Lloyd, grande divo del cinema muto, ancora poco conosciuto in Europa. Da segnalare anche la musicazione del film "Assunta Spina", produzione originale frutto di un corso di formazione superiore. Ci sarà anche un omaggio in musica a Roberto Rossellini, e il Museo Nazionale del Cinema di Torino metterà a disposizione una pellicola, tratta dai suoi archivi, per la produzione della musicazione originale del vincitore del Concorso Giovani Musicisti Europei.

Ancora musica, "s...Ballo", ma anche fisarmonica, blues e jazz
Alla musica sarà dedicato anche l'evento di chiusura di Celtica, che il 9 luglio porterà al teatro romano i gruppi musicali Mabon, del Galles, e Black Raven, dell'Irlanda. Dai Celti al Blues: il 13 e 14 luglio, sempre al Teatro Romano, arriveranno Eddie Martin, Aida Cooper & the Nite Life, la Morblus Band e Sherman Robertson. La settimana dal 18 al 23 luglio sarà dedicata al ballo. La "Settimana da S...Ballo", organizzata in collaborazione con l'Aiat, trasformerà il centro storico in una grande sala all'aperto. Dal 18 al 21 luglio alla Porta Pretoria si danzerà folk, orientale (con tanto di danza del ventre), cubano e latino-americano. Il 22 e 23 luglio spostamento in piazza Chanoux per le due serata conclusive, dedicate alla kermesse con l'orchestra Beghini Show, allo stage di tango argentino e alla serata con orchestra dal vivo. lug06-pag10
Ad agosto la protagonista diventerà la fisarmonica, con un evento organizzato in collaborazione con l'Aiat, la Festa delle Fisarmoniche. Il palcoscenico sarà piazza Chanoux e il salone ducale del municipio, con artisti specialisti di questo antico quanto affascinante strumento. Gli artisti che si esibiranno il 19 e 20 di agosto sono valdostani, italiani, francesi e svizzeri, ma anche interpreti delle melodie di Praga.
La serata del 19 agosto sarà dedicata all'incontro tra Aosta e la capitale della Repubblica Ceca, con esibizioni di gruppi da camera.
Da segnalare due iniziative che caratterizzeranno i due ultimi giorni di luglio. Il primo, in programma la sera del 30, è lo spettacolo "Montagne di parole", uno degli appuntamenti della manifestazione "Teatro ai Castelli", della compagnia Sinequanon. Il giorno dopo toccherà all'esibizione dell'Orchestra Sinfonica della Repubblica Moldava, con Davide Trivella al pianoforte e musiche di Gould e Dvorak.
Il Ferragosto scorrerà quest'anno al ritmo del jazz, con la rassegna "Prospettive". L'esordio al Teatro Romano è fissato per il 13 agosto, con l'esibizione di Rosario Giuliani ed Enrico Pieranunzi, conosciuto per la sua capacità di sintesi tra jazz, senso lirico e coloriture mediterranee. La sera del 15 sarà animata dal sestetto guidato da Henry Texier.
Il 23 agosto al Teatro Romano suonerà e canterà il gruppo musicale dei Carisma, con il suo repertorio di musica leggera, mentre il 25 agosto, sempre nella tensostruttura del Teatro Romano, torneranno le note jazz del "Guido Gressani Quintet".
La conclusione degli eventi estivi sarà affidata, come di consueto, agli eventi organizzati per San Grato: Festival degli Artisti di strada e mercatino "Le grenier en place" in piazza Chanoux.

Piazza Chanoux celebra lo sport

Il salotto buono della città può diventare un grande palazzetto dello sport all'aperto. Il 15 luglio sarà la pedana dell' "Asta in piazza 2006", l'evento che coniuga lo spettacolo alle capacità tecnica. Nessuna disciplina come il salto con l'asta è in grado di catalizzare l'attenzione anche di un pubblico di non addetti ai lavori, affascinati da atleti capaci di volare oltre i cinque metri. Dai maestri del volo ai massimi interpreti della corsa estrema. Il giorno dopo toccherà i protagonisti sanno i "corridori del cielo" della quinta edizione delle "Ville d'Aoste Skyrace", salita e discesa dal centro di Aosta alla vetta della Becca di Nona.
Dal 30 luglio al 4 agosto la nazionale azzurra di Rugby sarà la protagonista di uno stage al campo di Rubgy di regione Tzamberlet, appena rivisto nella sua veste con nuove tribune e nuovi spogliatoi. Il 30 agosto lo sport tornerà protagonista in piazza Chanoux: dopo il Giro d'Italia, toccherà al Giro della Valle d'Aosta, scopritore di talenti con le sue impervie salite. Il 2 e 3 settembre il bocciodromo ospiterà la finale del campionato italiano allievi di bocce.
Gianpaolo Charrère