giu05-pag17

giu05-pag17
"Porta a porta", la raccolta rifiuti che fa la differenza


a cura di Marco Framarin


N uovi cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani e per la raccolta differenziata sono comparsi da qualche settimana nelle vie della nostra città, come già anticipato in un precedente numero di AostaInforma.
La loro distribuzione è in corso di completamento ed ha realizzato una prima importante parte del progetto tesa a favorire il conferimento dei rifiuti ed a potenziare la disponibilità di contenitori per la raccolta differenziata, resa oramai capillare in tutti i quartieri dopo i risultati positivi nel Quartiere Dora degli anni precedenti.
Per fornire a tutti i cittadini le informazioni di questa prima parte del progetto, nei prossimi giorni debutterà ad Aosta una campagna d'informazione di carattere generale che raggiungerà tutte le famiglie del nostro Comune alle quali chiediamo di collaborare: l'obiettivo è quello di raggiungere la percentuale del 35% di raccolta differenziata dei rifiuti, indicato dal D. Lgs. 22/97 altrimenti noto come "Decreto Ronchi", evitando così l'inutile e costoso accumulo in discarica di risorse altrimenti riutilizzabili tramite i Consorzi di filiera (ad es. Comieco, Coreve, Corepla).giu05-pag17
I lavori presso l'Isola Ecologica di via Caduti del Lavoro 11 sono iniziati nel mese di maggio ed hanno lo scopo di rendere più accogliente la struttura, che potrà ospitare in maniera più conveniente e sicura anche attività di formazione sui rifiuti: diverse classi delle scuole del territorio già periodicamente vengono a visitare la struttura, lo potranno fare in maniera più incisiva, completa e, perché no, più divertente. I lavori saranno terminati entro il mese di ottobre.
La parte più attesa del progetto è senz'altro quella relativa al passaggio del servizio al cosiddetto "porta a porta".
Nelle zone del Centro Storico, in Reg. Tzambarlet e Borgnalle, nella zona precollinare non sono stati sostituiti i vecchi cassonetti, che saranno comunque rimossi in seguito, perché i rifiuti saranno ritirati a domicilio.
I residenti in queste zone riceveranno adeguate informazioni a riguardo con una specifica campagna d'informazione la cui programmazione è già stata avviata a partire dal mese di luglio.
In sintesi, le famiglie riceveranno quattro diversi tipi di contenitori: per la raccolta dell'Indifferenziato, per la raccolta della Carta, per la raccolta del Vetro e delle Lattine, per la raccolta della Plastica.
Questi contenitori avranno dimensioni differenti a seconda del numero delle famiglie che risiedono nel fabbricato.
Chi li riceverà avrà il compito di utilizzarli correttamente all'interno delle proprie proprietà ed esporli sul suolo pubblico negli orari e nei giorni che saranno comunicati con uno specifico calendario affinché vengano svuotati dall'Impresa affidataria del servizio.
Questa è una strada obbligata per conseguire i risultati che la legge impone e per evitare che accanto ai cassonetti stradali vengano abbandonati rifiuti di ogni genere da parte di chicchessia. Il sistema è infatti completato con altri servizi di ritiro gratuito di altri rifiuti come gli ingombranti e gli sfalci verdi.
Vi ricordiamo infine che dall'inizio dell'anno, è attivo un numero verde a disposizione di tutti i cittadini, per qualunque informazione o segnalazione, durante l'orario d'ufficio: 800 116 661.