giu04-pag10

giu04-pag10
FOCUS: e...state ad Aosta 2004
Un'estate di eventi all'insegna della musica
Da Aosta Classica e STrade del Cinema, passando dal Blues e dal Jazz

di Gianpaolo Charrère

Sgiu04-pag10arà la musica il filo conduttore delle manifestazioni dell'estate aostana 2004. Il 21 giugno, giorno in cui scocca l'inizio della stagione più calda dell'anno, il via ufficiale è affidato all'ormai tradizionale Festa della Musica, che da qualche anno porta anche nel capoluogo valdostano la kermesse mondiale nel segno delle sette note. Sulla musica sono basati i due eventi portanti dell'estate aostana, il Festival Aosta Classica e Strade del Cinema, il Festival Internazionale di pellicole musicate dal vivo. Non mancheranno il blues e il jazz, generi sempre molto apprezzati nel capoluogo. La continuità nel segno della musica avrà la sua rappresentazione nella serata del 4 agosto, quando il Festival Aosta Classica cederà l'ideale testimone al Festival Strade del Cinema. Il filo conduttore comune è sottolineato anche dallo scelta dello spazio, e cioé la tensostruttura montata al Teatro Romano, sede comune di tutte le esibizioni. In piazza il 27 giugno dalle 16 alle 21, protagonista sarà il nettare degli dei, in 'Vino in Piazza' mentre Celtica 2004 apre il sipario il 30 giugno alle 21, al teatro romano con i gruppi canadesi Dominique Dupuis e gli scozzesi Hoogie. Il giorno dopo è la volta dei bretoni Bagad d'Auray Kevrenn Alre e del galiziano Carlos Nunez.
L'edizione 2004 di 'Aosta Classica', festival di musica a '180 gradi' decollerà il 6 luglio, quando il Teatro Romano ospiterà alle 21 gli artisti dello 'Zephir International Chamber Music Festival', provenienti dagli Stati Uniti. E' il via ufficiale a un programma di più di trenta concerti. Anche quest'anno non mancheranno personaggi noti, come Joan Baez, che suonerà al Palais di Saint-Vincent alle 21 del 22 luglio. Il 26 luglio alle 21 al teatro Giacosa, il violinista Salvatore Accardo e l'Orchestra Giovanile Italiana, diretta dal maestro Gabriele Ferro, eseguiranno il concerto per violino e orchestra opera 77 di Brahms. Il 28 luglio, al Teatro Romano, arriverà Moni Ovadia, in una serata dedicata alla 'Tolleranza, identità e memoria, viaggio nella tradizione popolare musicale dei Balcani e del Mediterraneo'. Il 30 luglio sarà la volta di Marco Paolini e i Mercanti di Liquore.
giu04-pag10Aosta Classica si sposterà anche nelle vie del centro storico, con esibizioni della Marchin'band, dei Mamina Swan e dei Tamtando. Nel progetto è stata coinvolta anche l'Orchestra Sinfonica della Fondazione Istituto Musicale, che suonerà lunedì 19 luglio alle 21 al Teatro Romano. Non mancheranno le trasferte.
Il 9 luglio alle 21 il Festival emigrerà nell'Espace Grivola di Cogne, con il concerto 'Ferro, Fienelles & Fisarmoniche', nel segno della 'Musica a Cogne tra lavoro, tradizione e feste'. L'11 luglio alle 15 l'esibizione è in programma nella Casa Ospitaliera al valico del Gran San Bernardo, dove è calendarizzata l'esibizione dei Gruppi da camera del Festival di Verbier e dell'Orchestra Giovanile Italiana. Sono previste 'puntate' anche a Morgex, con i ritmi delle percussioni cubane del 'Conjunto Folklorico de Camaguey'. Per la seconda volta, dopo l'esordio del 2003, dall'8 al 10 luglio torna l'Aosta Blues Festival, gemellato con il Festival 'Deltablues' di Rovigo, evento che si tiene al Castello di Mesola. Tutti i concerti di Aosta Blues Festival sono in programma al Teatro Romano. Alle 21 dell'8 luglio suonerà Bo Weawil; la sua esibizione sarà seguita, alle 22,30, dalla Scott Henderson Blues Band. Il giorno dopo sarà la volta della Fabio Treves Blues Band, e alle 22,30 si esibirà Corey Harris. Sabato 10 la serata conclusiva del Festival vede, alle 21, la Paolo Bonfanti Band; mentre alle 22,30 toccherà a John Hammond.

giu04-pag10Dal 4 agosto l'appuntamento è con i film e la musica di 'Strade del Cinema'. La prima serata è dedicata a François Truffaut, con l'esibizione di Battista Lena e della Banda Municipale di Aosta, e la proiezione del cortometraggio 'Les Mistons', del 1957. Nato come rassegna di film muti musicati dal vivo, Strade del Cinema si è trasformato in un vero e proprio Festival, riservato a giovani e big. Per la prima sezione quest'anno si è puntato su un attore e regista del cinema muto americano, Charley Chase. Un artista versatile e di talento, che collaborò con alcuni nomi che enrati nella storia del cinema, come Fatty Arbucle, Gloria Swanson, Stan Laurel e Oliver Hardy. Per individuare i partecipanti gli organizzatori hanno lanciato il loro appello in tutta Europa. Le selezioni sono avvenute ad Aosta, per il nord Italia, e Pescasseroli, per il centro e il sud del nostro Paese, e a Liegi, in Belgio, per i candidati europei. Il 5 agosto è prevista la proiezione di 'Be your age' e 'Bromo and Juliet' di Charley Chase. Le altre tre serate dal 6 all'8 agosto prevedono la proiezione dei cortometraggi 'The caretaker's daughter', 'Dog shy', 'Mama Behave', 'Tell'em nothing', 'Ten Minutes egg' e 'Long fliv the King'.
Lunedì 9 agosto alle 11, nel salone ducale, si svolgerà la premiazione del concorso giovani. In serata, sempre con inizio alle 21,30, comincerà la sezione riservata ai Big, con la proiezione di 'The man who laughs', di Paul Leni, musicato da Paolo Angeli e Stefano Zannarollo. Martedì 10 sarà la volta di 'Foolosh Wifes', di Eric Von Stroheim, musicato da Steve Lacy e Irene Aebi. Il grande sassofonista Steve Lacy, che avrebbe dovuto suonare la sera dell'11 agosto, non sarà uno dei graditi ospiti di Strade del Cinema. Lacy è morto qualche settima fa, quando già aveva accettato con entusiasmo l'invito degli organizzatori aostani. Nell'estate aostana trova spazio anche la tradizione il 24 luglio con Dansen Ensemblo, 2ème Festival International du Folklore, con sfilata dei gruppi nelle vie del centro ed un concerto serale al teatro romano. Fanno capolino come ogni anno la Foire d'été, la 51a Mostra Concorso dell'Artigianato tipico, e l'Atelier des Métiers, eventi che caratterizzeranno il periodo d'inizio agosto.
giu04-pag10I giorni che precedono Ferragosto saranno all'insegna della musica Jazz. Giovedì 12 agosto alle 18 alle Porte Pretorie l'apertura dell' Aosta Jazz Festival è affidata dalla Giulio Pedrana Band. Alle 21,30, al Teatro Romano, suonerà la Europe Jazz Odissey. Le tre serate di Aosta Jazz 2004 sono in programma al Teatro romano alle 21,30 di venerdì 13 agosto (Martin Taxt Duo), di sabato 14 (Achille Succi Gravytones Quintet) e della sera di Ferragosto (Loop Killer Trio). Venerdì 20 agosto alle 21, al Teatro Romano, è previsto ancora una serata Jazz con il Luciano Bodia Jazz Quintet.
Dal 15 al 25 luglio torna la festa di San Giorgio e San Giacomo, organizzata dalla comunità calabrese. Ci sarà, come di consueto, spazio per le manifestazioni e la buona cucina in un evento che in questi anni ha saputo conquistare uno spazio di rilievo nel panorama aostano e valdostano. L'estate di Aosta sarà anche all'insegna dello sport, con gare e come elemento promozionale e di attrazione turistica. Il 17 luglio, con rinvio di 24 ore in caso di maltempo, torna l'Asta in Piazza, con i campioni del salto con l'asta che si esibiranno di fronte al municipio in una manifestazione che, lo scorso anno, raccolse un grande tributo di pubblico. Domenica 29 lo sport estremo arriverà in piazza Chanoux, con i 'Corridori del cielo' che saranno impegnati nell'Aosta - Becca di Nona. Il gran finale è affidato alla seconda edizione del Festival degli Artisti di Strada e alle manifestazioni in onore di San Grato Patrono di Aosta, dal 4 al 7 settembre; una festività tradizionale che segna il passo tra l'estate e i primi colori dell'autunno.