dic06-pag10

dic06-pag10
dic06-pag10
Il piano aosta capoluogo verso la conclusione
75 milioni di euro: cosa resta da fare e da spendere

Aosta Capoluogo dieci anni dopo. Nel 1996 fu approvato il piano con gli interventi da eseguire grazie a 150 miliardi di lire previsti da una legge regionale del 1992, che ha come obiettivo lavori di recupero e modernizzazione nel settore viabilità, verde, centro storico ed edilizia popolare nel quartiere Cogne, dove il Comune possiede quasi mille case popolari. Il piano decennale del '96 fu preceduto da uno "stralcio" relativo agli anni 1992 e 1993. La legge "Aosta capoluogo" ha permesso di realizzare opere come la ripavimentazione e la costruzione del "tunnel tecnologico" in via Aubert, il parcheggio della Consolata, il recupero di Maison Savouret e delle case di edilizia residenziale pubblica nel quartiere Cogne, la "nuova" piazza Narbonne. L'ultimo piano pluriennale approvato da Comune e Regione è quello relativo al periodo 2003/2008, che condurrà verso la conclusione.

Riqualificazione di via Sant'Anselmo
L'intervento è in fase di appalto, e prevede nuove pavimentazioni, nuova illuminazione pubblica e sistemazione di tutte le reti tecnologiche. Il costo è di 2 milioni e 200 mila euro. I sondaggi archeologici sono finiti, e prima dell'adunata degli Alpini la via è stata asfaltata. L'inizio dei lavori è previsto nel 2007.dic06-pag10

Recupero dell'ex macello civico
Aosta Capoluogo ha finanziato 204 mila euro di spese di progettazione. L'intervento, in corso, prevede la costruzione di una "Cittadella dei giovani", inserito in un'iniziativa cofinanziata da un progetto europeo Interreg III A, "Réseau de Centres pour les jeunes entre Aoste et Albertville".

Piazza della Cattedrale
I tempi di inizio dei lavori di recupero sono condizionati dal ritrovamento di reperti archeologici, venuti alla luce a 30 centimetri di profondità quando la Deval aveva fatto degli scavi per alimentare "L'albero della luce di Natale".
Il finanziamento stanziato è di 1 milione e 343 mila euro.

Parco Saumont
I lavori sono cominciati ad agosto 2005; il termine è previsto per l'inizio del 2007. Si tratta di un'area verde pubblica con parcheggio di servizio.
Il progetto originario è stato rivisto dopo l'alluvione del 2000, perché la zona si trova in un terreno esondabile. Costo: 2 milioni e 668 mila euro.dic06-pag10

Area Tzatelair
I lavori sono cominciati a luglio 2003, anche se il progetto è stato in parte rivisto dopo il ritrovamento di reperti archeologici a non più di 50 centimetri di profondità. È prevista la costruzione di sentieri e percorsi per passeggiate, campi di palet, un parcheggio e un piccolo fabbricato di servizio.
Costo: 1 milione e 337 mila euro.

Parco urbano Area Roncas e Casa Deffeyes
È previsto il recupero delle aree verdi e la costruzione di percorsi pedonali. È stato approvato il progetto definitivo. Costo previsto: 1 milione 464 mila euro. Questo intervento sarà preceduto dal recupero di casa Deffeyes, che sarà lo stabile di servizio del parco (costo: 1 milione e 637 mila euro). L'avvio dei lavori potrebbe avvenire già nel corso del 2007.

Quartiere Cogne
Nel 2007 comincerà la ricostruzione degli stabili che si trovano di fronte alla Chiesa dell'Immacolata e che erano stati abbattuti perché la ristrutturazione sarebbe stata troppo costosa. Si tratta di tre palazzi che saranno dotati di una centrale termica unica, progettata per servire, in futuro, l'intero quartiere. Ora i lavori sono in appalto.
Costo: 8 milioni e 702 mila euro.

Strada tra Ponte Suaz e via Grand Eyvia
Il progetto prevede il collegamento tra via Grand Eyvia e la rotonda di Ponte Suaz. Il primo lotto è già stato avviato; per il secondo l'inizio degli interventi potrebbe avvenire nel 2007.dic06-pag10
Costo: 4 milioni e 195 mila euro.

Rotonda di via Partigiani
Il lavoro comincerà nel 2007. La rotonda permetterà di risolvere i problemi di viabilità e sicurezza in uno degli incroci più trafficati. Sotto la rotonda, sarà costruita un'autorimessa da 80 posti auto. Costo totale: 2 milioni e 445 mila euro.

Collegamento tra via Adamello e via Parigi
Anche in questo caso inizio previsto nel 2007. Fa parte degli interventi per collegare meglio via Saint-Martin a via Parigi. La nuova strada sarà collegata con la rotonda tra via Parigi e via Petigat. Costo: 1 milione 456 mila euro.

Allargamento Strada La Rochere
Altro intervento del settore viabilità che partirà nel 2007. Oltre ad allargare la strada della Rochère, è previsto anche il collegamento diretto con via Parigi, senza la necessità di andare in corso Saint-Martin per uscire dalla città.
Costo: 2 milioni e 704 mila euro.

Sosta nell'area Puchoz
È stata affidata la progettazione (270 mila euro) per un parcheggio a due piani interrato da circa 350 posti auto. Sono già stati eseguiti sondaggi con "georadar" e saggi archeologici per valutare l'eventuale presenza di reperti.

Circuiti ciclabili
Sono previsti 145 mila euro per progettare percorsi ciclabili di collegamento con la pista ciclabile lungo la Dora prevista da un'iniziativa della Comunità montana Monte Emilius. Il progetto riguarda anche corso Battaglione, via Roma, via Lexert e via Paravera.


Gianpaolo Charrère