dic05-pag10

dic05-pag10
Festività a ritmo di musica, sport e divertimento
Il calendario delle manifestazioni di Natale e Capodanno


di Gianpaolo Charrère


Le Feste di fine anno ad Aosta vivranno nel segno delle piazze, dello spordic05-pag10t, del gran passaggio di San Silvestro nella notte tra il 2005 il 2006, di musica e di fiaccolate. Per questa edizione, il programma si spinge fino a un anticipo della celebrazione popolare più pazza, il "Carnaval de Montagne", che presenterà la maschere della tradizione alpina in una "coda" inserita in calendario il 14 e 15 gennaio.

UN ANTICIPO CON IL MERCATINO
Alla fine di novembre l'arrivo del periodo di Natale è stato annunciato dal montaggio di ventisei chalets tipici in piazza Chanoux. E' tornata l'epoca dei tradizionali "mercatini", fino al 23 dicembre un filo conduttore che anticipa le celebrazioni. Il 17 dicembre è in programma le terza Mostra Mercato sotto i portici del Municipio, mentre il giorno dopo lo stesso spazio ospiterà il Mercatino Biologico.

VIVA LO SPORT
Il Natale 2005 sarà ricordato per l'appuntamento con la neve e lo sci. Il 22 dicembre piazza Chanoux sarà teatro della premiazione del "Parallelo di Natale Vip", previsto sulle nevi di Pila. Una gara, che tra impegno e divertimento, vedrà lanciarsi tra i pali personaggi del mondo dello spettacolo e non solo. In serata, alle 21, è in programma l'esibizione dell'Orchestra Sinfonica della Valle d'Aosta e del Coro Polifonico di Aosta.
Il 23 dicembre a Pila si sfideranno i veri atleti, nel Parallelo di Natale riservato ai protagonisti della Coppa del Mondo.
L'anno scorso il fondo in piazza ha dimostrato di funzionare, e la montagna portata in città è stata apprezzata per i suoi contenuti tecnici e spettacolari. Il 3 gennaio ritornerà "Ko Sprint", una gara che prenderà vita sulla neve portata a valle per allestire una pista dove campioni dello sci nordico si sfideranno in gare rapide all'ultimo respiro. dic05-pag10

LE FESTE ALL'INSEGNA DELLA MUSICA
Dopo due giorni dedicati alla famiglia, ai pranzi e alle cene, il 27 dicembre si potrà tornare alle serate, alle esibizioni e alla vita sociale. Alle 21 in Cattedrale più di cento corsisti daranno vita e suoni al Concerto Natalizio di musica moderna, con la Bottega Musicale di San Raffaele Cimena, i Cuccioli di San Raffaele Cimena, la Rupe di Quincinetto e i Sette Torri di Settimo Torinese. Da Natale si passerà al Capodanno, quando il 30 dicembre toccherà al concerto che precede i brindisi di San Silvestro. Alle 21 nell'auditorium dell'Immacolata si esibirà l'Orchestra Sinfonica della Valle d'Aosta, che augurerà un felice 2006 a ritmo degli immancabili walzer viennesi, inframmezzati da temi tratti da alcune celebri colonne sonore e brani ispirati alla danza. Il 5 gennaio alle 21 la Cattedrale si trasformerà di nuovo nel tempio della musica, con un'esibizione delle Corali valdostane.

FIAMME E BAGLIORI NEL CENTRO STORICOdic05-pag10
Come ormai tradizione, i maestri di sci e i professionisti della neve di Pila scenderanno in città per l'immancabile fiaccolata nelle vie pedonali. L'evento che illuminerà le Feste è previsto il 28 dicembre, con l'altrettanto consueto gemellaggio con la gastronomia e una copiosa casse-croûte a base di prodotti tipici.

CAPODANNO IN QUATTRO PIAZZE
L'arrivo del 2006 sarà celebrato con la tradizionale festa in piazza, moltiplicata però per quattro. Oltre a piazza Chanoux, quest'anno anche piazza Roncas, area Porte Praetoriane e Croce di Città diventeranno teatro della gran serata di San Silvestro. La giornata comincerà alle ore 17,00, quando prenderanno il via i concertini in anteprima in Croce di Città con i Black Jack (musica per i giovani), nell'area delle Porte Praetoriane con i Filid (musica etnica-irlandese) e in Piazza Roncas con Lou Serpent (musica folk popolare). Dalle 19,00 alle 21,00 sarà la volta di musica e interviste via radio davanti al Municipio, mentre dalle 21,00 alle 23,00 si esibiranno in antedic05-pag10prima dal vivo artisti emergenti sul palco di Piazza Chanoux con animazione di Radio Number One. Alle 23 il "clou", con musica e ospiti del panorama nazionale come Simone e la sua band e Cristina Plevani; lo spettacolo sarà condotto da Max Borrelli. Subito dopo lo scoccare della mezzanotte, partirà il bus musicale per la visita notturna della città ad accesso libero.

FESTA DELLA BEFANA AD AOSTA
Anche quest'anno il 6 gennaio sarà festeggiata la signora che "tutte le feste si porta via". La Piazza Chanoux ospiterà balli e animazione con la partecipazione di Eva Kid, Giacomino e il suo Baby Magic Show e Gorge l'Illusionista. Il momento clou vedrà la Befana attraversare la piazza su un filo a 10 metri da terra.

La settima edizione del TEATRO D'AUTORE

La settima edizione del TEATRO D'AUTORE
Quando il teatro è originalità e insieme classicità. La settima edizione della rassegna "Scenario sensibile", nata come da tradizione dalla collaborazione tra l'Assessorato comunale alla Cultura e Envers Teatro, è stata sviluppata, come scrivono gli organizzatori, con "spettacoli ostinati come politici cinesi nel non buttare via nulla della tradizione e, nello stesso tempo, ognuno con un suo tratto di sincera originalità".
I primi due appuntamenti sono andati in scena il 5 e il 12 dicembre, con due grandi nomi come Moni Ovadia e Franco Branciaroli. Il primo ha narrato dell'incontro tra la cultura ebraica e quella americana, il secondo ha proposto una Medea per la quale "quando capita di vederlo - come viene scritto - si ha la sensazione di una bravura che sfiora l'eccesso".dic05-pag10
Il 22 dicembre sarà la volta di "Molly B., tutti i miei sì", una rivisitazione in chiave napoletana tratta dal celeberrimo Ulisse di Joyce. Molly Bloom diventerà Marianna Fiore, e Iaia Forte, diretta da Carlo Cecchi, presterà il suo volto e il suo corpo per dare vita a un monologo ricco di ricordi, immagini e amori, in un condensato di aggresività e tenerezza. Dopo un mese di pausa, il 26 gennaio si riprenderà con un Romeo e Giulietta proposto da "LeART'", con Ruggero Dondi e Salvatore Landolina e la regia di Leo Muscato. Come nel più autentico spirito dell'epoca elisabettiana, i sette attori che si presenteranno al pubblico saranno tutti uomini. "I veri protagonisti dello spettacolo - scrivono gli organizzatori della rassegna - sono i personaggi dell'opera, ma i loro interpreti, sette comici, che andranno davanti al pubblico per raccontare la dolorosa storia di Giulietta e Romeo", anche se in chiave di gioco comico. Il 9 febbraio Azzurra Teatro porterà in scena "Genesi", una sacra rappresentazione ispirata ai personaggi dell'Antico Testamento. Il 6 marzo la protagonista sarà la famosa astrofisica Margherita Hack, autrice dello spettacolo "Variazione sul cielo". "Sembrerà assurdo - è stato scritto in una recensione - ma le teorie astrofisiche della Hack diventano sogno e poesia, grazie alle parole e alla creazione di un'atmosfera magica". Gli ultimi due appuntamenti sono in programma il 23 marzo, con il Moby Dick di Envers Teatro di Valeriano Gialli, curatore della rassegna, e il 20 aprile con l'Antigone di Michele di Mauro e del Mas Juvarra di Torino. L'intero programma è pubblicato sul sito www.envers.it.