dic05-pag07

dic05-pag07
Parcheggio Consolata: apertura ad inizio 2006
La struttura è in fase di completamento


di Christian Diémoz


S ul versante delle Opere pubbliche è da registrare in questo periodo, oltre all'avanzamento dell'iter di progetti significativi recentemente esaminati su queste pagine (come il nuovo ponte di attraversamento del Buthier, per il quale è avvenuta la consegna dell'area di cantiere all'impresa aggiudicataria), l'impegno dell'Amministrazione comunale per garantire l'apertura, nei primi mesi del nuovo anno, del parcheggio in regione Consolata.
Realizzata tra viale Federico Chabod e via Roma, in prossimità appunto dell'incrocio che conduce in regione Consolata, questa struttura potrà ospitare una decina di autobus in superficie, mentre nel piano interrato troveranno posto oltre centotrenta auto. L'obiettivo di questo intervento è quello di offrire un'area di sosta per i mezzi turistici alternativa all'attuale fermata nei pressi dell'Arco d'Augusto (di tale zona, infatti, è prevista la pedonalizzazione). Inoltre, l'offerta di posti auto in prossimità comunque del centro storico consentirà di offrire un'ulteriore risposta alla domanda di sosta.dic05-pag07
Dal punto di vista amministrativo, il nuovo parcheggio verrà gestito dall'Azienda Pubblici Servizi del Comune di Aosta. A tal fine, il Consiglio comunale ha recentemente approvato un'integrazione del contratto di servizio in essere tra l'Amministrazione cittadina e l'APS, così che questo compito possa annoverarsi tra quelli dell'Azienda. Le tariffe che verranno applicate per i posti auto sono state valutate in base alla tipologia di sosta che la struttura potrà soddisfare. Il parcheggio di regione Consolata, infatti, situato a 900 metri da Piazza Chanoux, a 850 dall'Ospedale regionale e a 1200 da piazza Deffeyes, sarà in grado di rispondere ad una domanda di attestamento di media-lunga durata, piuttosto che di rotazione o di destinazione, che presuppongono una sosta breve ed un'immediata vicinanza alle mete scelte.
Pertanto, verrà praticata una tariffa di sosta modulare, senza frazionamento orario, concepita sulla base di una sosta tra le quattro e le otto ore. Per parcheggiare sino ad un'ora, all'utente verrà richiesto il pagamento di cinquanta centesimi.
Di un Euro tra una e due ore, di un Euro e cinquanta tra le due e le tre ore, di due Euro tra le tre e le quattro ore e di tre Euro dalle quattro alle dodici ore. E' una tipologia di tariffazione studiata per favorire al massimo le esigenze di tutti quegli utenti con qualche ora a disposizione, il cui scopo sia effettuare una serie di attività in luoghi non necessariamente vicini fra loro, ma comunque raggiungibili a piedi.
Sul piano tecnico, invece, si sta procedendo agli interventi che completeranno la costruzione della struttura, ovvero il posizionamento delle sbarre automatiche di ingresso e di uscita e della strumentazione a supporto della biglietteria, in maniera che l'utenza automobilistica aostana possa fruire del nuovo parcheggio, ispirato a canoni architettonici moderni e gradevoli, a partire dai primi mesi del 2006.

Disponibilità di lotti per tombe di famiglia

Il Comune di Aosta, sulla base di una deliberazione del Consiglio comunale dello scorso marzo, ha individuato dei lotti di terreno, all'interno del cimitero cittadino, per la costruzione di tombe di famiglia. Per la precisione, sono disponibili: dodici lotti da assegnare nell'anno in corso, dieci da attribuire nel 2006 e diciassette che saranno assegnati una volta ultimati i lavori di ampliamento del Cimitero (la conclusione è prevista nel 2007). I concessionari dovranno essere residenti nel Comune di Aosta e potranno realizzare un numero minimo e massimo di loculi, nel rispetto tuttavia delle norme e delle disposizioni delle autorità competenti in materia. Chi fosse interessato può rivolgersi, per ottenere ulteriori informazioni, all'Ufficio Stato civile, al primo piano del Municipio (tel. 0165 300 421/498).