corretti stili vita

corretti stili vita

La promozione di corretti stili di vita
Il concorso "Viviti bene" mette alla prova la creatività degli studenti

I giovani sono spesso i destinatari privilegiati di campagne di informazione mirate, ad esempio contro il fumo e le sostanze stupefacenti, o a favore di un'alimentazione corretta e della pratica sportiva. Questo genere di interventi è massicciamente impiegato nell'ambito della scuola e dell'educazione. Il rischio, però, è quello di bombardare di informazioni e suggerimenti i ragazzi, senza che questo favorisca un reale processo di consapevolezza nei confronti dei temi trattati.
Per ribaltare questo punto di vista e trasformare gli studenti, da destinatari passivi ad ideatori e realizzatori di campagne per la promozione dell'educazione alla salute, l'adozione di stili di vita positivi e la prevenzione di dipendenze e disturbi dell'alimentazione, il Ministero della Pubblica Istruzione ha promosso il concorso "Viviti bene", bandito per l'anno 2007-2008.

corretti stili vitaPossono aderire all'iniziativa gli studenti e le studentesse della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, singolarmente o in gruppo, della stessa classe o di classi diverse. La partecipazione è totalmente gratuita.
Il concorso ha come oggetto la produzione e la realizzazione di campagne informative da realizzare attraverso manifesti, depliant, adesivi, campagne stampa, spot radiofonici e televisivi. L'importante è che il prodotto finale descriva, analizzi o promuova l'adozione di abitudini e comportamenti salutari presso i giovani.
I lavori prodotti, ovviamente, dovranno essere opere originali, non coperte da diritto di autore, e potranno concorrere per una delle seguenti categorie:

  • Opere letterarie: giornalismo, saggistica, narrativa, pubblicità, poesia (massimo tre cartelle);
  • Arti figurative: manifesti, depliant, fotografie, disegni, collages e tecniche grafiche in genere, (dimensioni massime di m. 1,5x1,5);
  • Tecniche multimediali e cinetelevisive: presentazioni, ricerche, lavori con finalità educative o pubblicitari, spot radiofonici e televisivi, campagne di comunicazione caratterizzate dal prevalente impiego di tecnologie informatiche o cine-televisive, della durata massima di 5 minuti.

Nell'ottica di una campagna di comunicazione coordinata ed efficace, i partecipanti potranno scegliere uno o più strumenti mediatici tra quelli consentiti. Il concorso offre perciò l'opportunità di utilizzare in maniera creativa nuove tecnologie e moderni stili comunicativi, utilizzando modalità di espressione congeniali alle nuove generazioni. Il concorso si divide in due fasi, una regionale e una nazionale.

La prima selezione, su base regionale, sarà effettuata dagli Uffici Scolastici Regionali, in collaborazione con le Consulte Provinciali degli Studenti. Tempi e modalità di consegna degli elaborati saranno stabiliti autonomamente da ogni Ufficio Scolastico Regionale.
Durante la seconda fase di valutazione, che si effettuerà su base nazionale, una commissione formata da esperti, artisti, e rappresentati delle istituzioni, delle Consulte Provinciali degli Studenti e delle associazioni di studenti e genitori, selezionerà le opere vincitrici, una per ogni categoria e per ciascun ordine di scuola.
I migliori elaborati verranno infatti utilizzati dal Ministero come materiale informativo nelle campagne di comunicazione previste per l'anno 2008.
Per partecipare a "Viviti bene" è necessario compilare l'apposita scheda di iscrizione, scaricabile dal sito del Ministero della Pubblica istruzione www.pubblica.istruzione.it alla voce "studenti online".

Per maggiori informazioni:
centro Informagiovani - Maison Sauvouret Via Festaz 41, Tel 0165231466 Email: info@informagiovaniaosta.it


a cura del Centro Informagiovani