cartellone bimbi

cartellone bimbi

Un cartellone per i bimbi di tutte le età
Da ottobre a marzo una nuova stagione di Enfanthéâtre

Sedici appuntamenti di sicuro successo, per una rassegna che da molti anni comunica un fatto: videogiochi e passatempi elettronici o meno, anche i bambini degli anni duemila sentono il fascino del teatro e delle esibizioni dal vivo. È cominciata il 13 ottobre l'edizione 2007 di " Enfanthéâtre ", che anche quest'anno porterà ad Aosta una corposa selezione delle compagnie di teatro per ragazzi. cartellone bimbiAlla rassegna, come di consueto, è abbinato il "Festival internazionale di Teatro per Ragazzi Città di Aosta". I piccoli spettatori possono diventare dei giurati in erba, dando un voto allo spettacolo che hanno appena visto. Le tre compagnie più gettonate riceveranno un premio, che sarà consegnato a ottobre dell'anno prossimo, prima dell'inizio della rassegna edizione 2008. A dare i riconoscimenti saranno cinque tra bimbe e bimbi sorteggiati tra quanti avranno visto almeno la metà delle rappresentazioni in cartellone quest'anno. I biglietti costano 3 euro per i bimbi e 5 per gli adulti. La maggior parte degli spettacoli, il sabato alle 15, sono in programma al Giacosa, tranne due (il 24 novembre e il 1° dicembre), previsti al "de la Ville".
Enfanthéâtre ha il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell'ambito del "Bando 2007 Arti Sceniche in Compagnia". Lo scorso anno, la rassegna ha avuto una media di quasi duecento spettatori a rappresentazione, con punte massime registrate nei primi appuntamenti e nel periodo delle feste di Natale.

Alcuni dei protagonisti che sono stati scelti per l'edizione 2007/2008 sono delle vecchie conoscenze del pubblico aostano. È il caso della "Compagnia teatrale di Bologna La baracca", che sarà di scena il 22 dicembre, in uno dei periodi "clou" del cartellone. Il titolo è "Prendete Babbo Natale". È la tradizione del teatro che affronta uno dei temi simbolo dell'infanzia. Così descrivono il loro spettacolo regista e attori: "Una storia attuale, che affonda le radici in un mito che non ha tempo. Un percorso che porterà i protagonisti a tornare bambini, a riscoprire il valore della figura di Babbo Natale".
Il primo appuntamento internazionale è quello del 27 ottobre e avrà come protagonista la "Compagnia Teatrale di Avegno", in Svizzera. La rappresentazione in lingua italiana "Un mondo in valigia" è un viaggio nella clowneria: dal mimo al giocoliere, dal grammelot alle parole, conditi da momenti di circo e teatro di narrazione. Così gli artisti elvetici raccontano la loro creazione: "Sul palco spuntano oggetti che diventano storie di piccoli universi. Miss Felicità prende i bambini per mano e li accompagna là dove i gesti diventano avventure, i suoni consegnano immagini e i sorrisi creano incontri".

cartellone bimbiLa rassegna prevede, come di consueto, anche spettacoli in francese. Il primo è in cartellone il 1° dicembre, quando sul palco saliranno gli attori della "Compagnie Théatrale de Paris", con la pièce dal titolo "Non, mais je rêve", che narra di una bimba, Loulou, che ha paura di dormire, perché la stanza è al buio e ha il terrore di fare degli incubi perché "la notte è un mistero", affermano gli autori dello spettacolo. La prima rappresentazione del 2008, dopo la pausa per le feste di fine anno, andrà in scena il 12 gennaio al Giacosa. Protagonisti "I lunatici" di Torino, con il "Il piccolo Principe", liberamente tratto dal celebre libro di Antoine de Saint-Exupéry. "Il piccolo principe è un bimbo dai capelli dorati e dalla risata cristallina che vive su un pianeta piccolo piccolo" esordiscono gli attori. Uno spettacolo che gli autori consigliano a coloro che hanno compiuto sette anni di età.

Gianpaolo Charrère